Share on facebook
Share on twitter

Smartphone spiati tramite la funzione anti Covid-19 ?

La risposta è no e vi spiegherò perché.

Si sta parlando nelle ultime ore dell’installazione “nascosta” e “non autorizzata” di una funzione di tracciamento anti Covid-19 sugli smartphone Android e iOS.
Siete in molti ad essere spaventati e la maggior parte delle richieste di assistenza in questi giorni riguardavano metodi per non essere “localizzati” e/o “spiati”.

A questo proposito, ritengo opportuno fare maggiore chiarezza sull’argomento:

 

Tenendo attivi Wi-Fi e GPS si viene tracciati ?

No, non è così.
Il sistema si basa sulla tecnologia Bluetooth Low Energy e la usa per verificare con quali dispositivi si è entrati a contatto nel raggio di pochi metri.

 

Perché sul mio smartphone è comparsa la voce Covid-19 ?

Il nuovo servizio preinstallato da Google su Android si chiama “Notifiche di esposizione al COVID-19” ed è situato sotto il menù Impostazioni > Google.
Quello Apple per iOS “Raccolta log di esposizione al COVID-19” e lo si trova in Impostazioni > Privacy > Salute.
In entrambi i casi trattasi di una funzione disabilitata ed inutile se non affiancata da un’applicazione di raccolta dei dati relativi al “contact tracing”.
Quando abilitata invece, permette alle applicazioni realizzate dei singoli governi di sfruttare alcune funzionalità del Bluetooth con l’unico scopo di tracciare le infezioni di Covid-19.
Il sistema di sicurezza e privacy presente nei dispositivi mobili, inibisce l’uso del Bluetooth nel modo in cui sarebbe necessario e per questo motivo, il governo italiano ha deciso di basare l’applicazione sul servizio appena introdotto da Apple e Google.

 

Quale App si occupa del contact tracing ?

Nel nostro paese l’App governativa dedicata si chiamerà “Immuni” ed attualmente non è ancora stata resa disponibile.
Clicca qui per l’articolo dedicato.
Aggiornamento 01/06/2020 l’App di tracciamento è stata rilasciata leggi il nostro approfondimento su “Immuni”

Cosa vuol dire contact tracing ?

Processo di identificazione e segnalazione di alcune specifiche informazioni necessarie a tracciare i contatti.

 

Cosa fare per non essere tracciato dall’App anti Covid-19 ?

Se nonostante tutto quello che ci siamo detti, preferite non voler essere in nessun modo soggetti al contact tracing, sarà sufficiente non attivare il servizio su Android o iOS e non installare l’App Immuni.

 

In conclusione potrete tenere attivi Wi-Fi, GPS e Bluetooth e la vostra privacy sarà tutelata allo stesso modo in cui veniva fatto prima del lockdown.

 

Buon tracciamento (o non) 🙂

CONSULENZA SMART WORKING

Offriamo un servizio di helpdesk in grado di supportare le aziende e il singolo professionista.